home
circoli nelle Marche
diventa socio
appuntamenti
news
comunicati stampa
links amici
 

 
Trasparenza e pubblicità
Volontari per Natura
LEGAMBIENTE E IL TERREMOTO
ECOFORUM MARCHE
5x1000 a Legambiente
Convenzione dei Soci di Legambiente
Progetti 8perMille Chiesa Valdese
Life+Trota
RICICLAESTATE MARCHE
GOLETTA VERDE E AREA MARINA PROTETTA DEL CONERO
LEGAMBIENTE E LE SCUOLE
CONSUMO DI SUOLO NELLE AREE COSTIERE
RIDURRE SI PUÒ NELLE MARCHE
GUARDIE ZOOFILE
PULIAMO IL MONDO
COMUNI RICICLONI PER LA REGIONE MARCHE
 

 
 
Iscriviti alla mailing list di
legambiente marche onlus
     
e-mail
     
nome
     
Informativa sulla privacy
accetto le condizioni
     
 
 
 
Chi-siamo: aziende e professionisti Area-clienti.com: produzione, vendita e servizi Scrivimi.net: ecommerce, vetrina prodotti, news, comunicati stampa Risparmio energetico Hotel Senigallia Alberghi Senigallia Videosorveglianza

COORDINAMENTO REGIONALE PER LA TUTELA DEL PAESAGGIO DELLE MARCHE

COORDINAMENTO REGIONALE PER LA TUTELA DEL PAESAGGIO DELLE MARCHE

Ogni anno nelle Marche vengono costruiti cinquecento nuovi capannoni e distrutti cinquemila ettari di terreni agricoli e di verde: occorre che Regione, Province e Comuni invertano la rotta se non vogliamo che questo territorio diventi una distesa di cemento.

A denunciarlo è il Coordinamento Paesaggio Marche, l'organizzazione apartitica promossa da Polis Nova, Laboratorio Recanati, Legambiente Marche e Coldiretti Marche e al quale hanno aderito quaranta associazioni che hanno lanciato una raccolta firme per fermare le urbanizzazioni selvagge.

Il Coordinamento ha l'obiettivo di comunicare ai marchigiani che i piani regolatori e le scelte urbanistiche che le amministrazioni hanno assunto in questi ultimi anni stanno consumando il territorio. E sta predisponendo un documento di proposte da inoltrare alle pubbliche amministrazioni.
Dal 2000 ad oggi sono stati rilasciati permessi per costruire per una media di otto milioni di metri cubi all'anno, di cui cinque milioni per fabbricati non residenziali, mentre la superficie agricola è passata dai 707.500 ettari del 2000 ai 682.500 del 2005, con un saldo negativo di 25mila ettari in appena 5 anni.

E' possibile sottoscrivere on line l'appello per salvare il nostro territorio cliccando qui

Oppure scaricando il modulo per la raccolta firme

Sottoscrivi l'appello, è il tuo paesaggio che te lo chiede!

Visita il sito del Coordinamento cliccando qui

Scarica il pieghevole del Coordinamento